Prime impressioni su Mittelborg: City of Mages

Presentato come un misto di strategico a turni, survival e roguelike, Mittelborg: City of Mages è un gioco sviluppato dalla Armatur Games, una software house russa, e disponibile in Early Access su Steam.

In Mittelborg il nostro compito, in quanto cancelliere della città, sarà quello di garantire la sopravvivenza dell'Albero del Mondo, imbevuto di potere divino. Molti sono i pericoli che minacciano l'Albero: le tempeste magiche che infuriano sulla città, da una parte, e gli attacchi di potenze straniere dall'altra, per non parlare di improvvise apparizioni di non-morti.

Con i Maghi della corte a nostra disposizione, dovremo gestire i tre quartieri in cui è divisa la città e far sopravvivere l'Albero per più turni possibile.

Questo è il succo di Mittelborg. Ognuno dei tre quartieri ha un suo ruolo nella città: c'è quello che si occupa di tenere su la Barriera Magica che ci difende dalle tempeste; c'è quello che contiene la guarnigione dei soldati, che difendono dagli attacchi esterni; e c'è quello che produce e gestisce l'Etere. Con l'Etere dovremo riparare i due quartieri “difensivi” e upgradarli, in modo da migliorarne le prestazioni. Oltre a tutto questo, ogni turno ci vedrà costretti ad affrontare uno o più eventi casuali, sempre dall'esito incerto.

Al momento in cui scrivo, il gioco soffre di una certa ripetitività. Ad ogni turno, dovremo prima decidere se e quanto riparare gli eventuali danni causati dal turno precedente, ricollocare i nostri maghi e poi “dare il via” agli eventi di quel turno e sperare di essere riusciti a prepararci al meglio.

Mittelborg si sforza di garantire una certa varietà: gli eventi casuali, per esempio, sono davvero tantissimi e credo che non mi sia ancora capitato di vedere lo stesso evento per due volte. Inoltre, upgradando i quartieri è possibile sbloccare altre funzionalità, come la possibilità di creare pozioni o di mandare in missione qualche mago in lande lontane, in modo da guadagnare oggetti preziosi, incantesimi particolari e altre cosucce.

Inoltre, non è mai possibile sapere al 100% cosa ci aspetta nel turno successivo, ed è facile morire. In quel caso, potremo continuare la stessa partita con un altro cancelliere: la città ricomincerà da zero, ma resteranno sbloccati tutti gli Achievement e le missioni che avremo completato.

Il tutto funziona per un'oretta o due di gioco, poi la ripetitività comincia a farsi sentire. Ci sono forse un po' pochi elementi per avere davvero un gameplay abbastanza vario da sostenere un gioco “completo”. In teoria, è carina l'idea di continuare con un nuovo cancelleriere la stessa partita che avevamo “fallito”, ma dal momento che il mondo di gioco viene resettato, sembra di star giocando sempre gli stessi turni di gioco. Raggiungendo alcuni Achievement, è possibile sbloccare cambiamenti “permenenti”, ma bisogna giocare parecchio per farlo.

Non dobbiamo dimenticare che il gioco è ancora in Early Access, ed è quindi normale che tante cose debbano essere aggiustate. Ho anche notato che gli sviluppatori sono molto attenti ai feedback che ricevono, rispondendo anche agli utenti che li lasciano e rilasciando spesso patch.

L'idea del gioco è carina e potenzialmente potrebbe venirne fuori un bel giochino, se la Armatur Games sarà capace di limarla a dovere e magari inserire qualche variazione in più nel corso del gioco. Vedremo, tra qualche mese, cosa avranno modificato e che tipo di gioco sarà divenato Mittelborg.

Pagina Steam di Mittelborg

Parliamone insieme nell'OGI Forum

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
         _____           __ 
___ |___ / ___ / _|
/ _ \ |_ \ / __| | |_
| __/ ___) | | (__ | _|
\___| |____/ \___| |_|
Enter the code depicted in ASCII art style.