La critica videoludica ha un problema

La critica videoludica ha un problema?

Gianluca Santilio nel suo Vlog si interroga sul presente e futuro della critica videoludica, traendo spunto da un interessante editoriale di Luca Signorini su Eurogamer.

Si è realmente creato uno scollamento tra la critica e la massa dei videogiocatori?

Il Web 2.0, con la sua estrema interattività e la sua vasta accessibilità, ha ormai reso obsoleto il giornalismo videoludico tradizionale, già oppresso dalle ingerenze dei publisher?

Un giornalismo di approfondimento, teso alla divulgazione della cultura videoludica, è la nuova strada da seguire? In tal caso quale linguaggio adottare per non escludere le nuove generazioni?

L'Archivio del Sig. Santilio ci offre importanti e stimolanti spunti di riflessione su un tema sicuramente molto caro a noi di OldGamesItalia e a chiunque altro si occupi seriamente di cultura videoludica.

Buona visione.

Il dibattito continua sulle pagine del nostro Forum.

 

Archeologia Videoludica 3x05: L'editoria videoludica ai tempi dei fosfori verdi

Puntata speciale di Archeologia Videoludica per iniziare al meglio il 2013: prendiamo infatti la macchina del tempo e ci portiamo a cavallo degli anni '80 quando l'editoria videoludica faceva la sua prima comparsa anche sul suolo italico. Tempo di grandi sogni, frammenti di un'epoca in cui una rivista poteva diventare un appuntamento rituale dove i giovani videogiocatori d'allora vedevano vergati su carta i loro sogni. 

Mettete quindi le cuffie e ascoltate gli interventi del mai troppo lodato Carlo Santagostino uniti alle interviste a Simone Majocchi e Steed Kulka, preparando quel fazzoletto che asciugherà le lacrime di tutti voi nostalgici e assaporando il profumo della carta stampata che emerge lungo tutta la puntata, in compagnia della banda di AV.

Archeologia Videoludica 3x05
Il sito di Archeologia Videoludica
Se volete parlare di carta nostalgica, venite sull'Ogi Forum