L'angolo dell'avventura 11

Angolo dell'avventura leggermente in ritardo e in onda in forma ridotta a causa della penuria di notizie sul genere che sembri perdurare nel mondo dei punta e clicca. Una sicuramente però merita un adeguato spazio, quindi lasciamo le scuse nell'inventario e partiamo con lo spazio curato dagli amici di JTA.

Prima di tutto siamo agli sgoccioli con The Wolf Among Us, primo episodio della nuova attesissima serie Fables che è già disponibile sul sito ufficiale dei TellTale! Come da programma, quest'ultimo sforzo "seriale" sta già facendo incetta di ottimi voti in giro per la rete. E anche noi polverosi OldGamer ne stiamo discutendo nell'OGI Forum.

Poi JTA si è preoccupata di recensire anche il nuovo (e ultimo) capitolo di Cognition, di cui potete leggere il parere qui.

Infine di Gabriel Knight ne abbiamo già parlato su Ogi, ma un parere in più è sempre gradito.

Con questo non ci resta che salutarvi e darvi appuntamento a sabato con l'avventura!

Ogi Forum formato episodico

L'angolo dell'avventura - 10

Aggiornamento dal mondo delle avventure in questo pigro sabato sera curato come sempre dagli instancabili amici di JTA; poche notizie in attesa dell'infornata natalizia, ma sicuramente di "peso".

Cominciamo con il nuovo Broken Sword che si fa vivo con un nuovo Developer's Diary che ci porta due nuove immagini e la notizia che ancora non c'è una data di rilascio precisa, se non "prima di Natale". Un po' generico, ma se volete qualche informazione in più passate qui.

Passiamo poi  agli Amanita Design che stanno lavorando alacremente su Samorost 3 ed una versione Android e iOS di Botanicula, che sarà terminata per la fine dell'anno. Link alla notizia qui

Per altre notizie dal mondo del punta e clicca passate sull'Ogi Forum

L'angolo dell'avventura - 9

Voglia di avventura? Grazie agli amici di JTA ecco a voi una breve carrellata delle notizie più succulente uscite in questa settimana, per rimanere sempre aggiornati sul mondo dei punta e clicca!

Si parte con Sherlock Holmes a cui abbiamo dedicato l'immagine di apertura e che mostra nuove immagini per Sherlock Holmes Crimes & Punishments, che uscirà il prossimo Novembre, anche per PS4. Qui altri screen.

***

Sarà "Eselmir e i cinque doni magici" il titolo della nuova avventura grafica targata Stelex Software!
Ecco nuove anticipazioni sul futuro videogame ispirato al mondo dei Pirin, che verrà sviluppato dalla Stelex Software in collaborazione con lo scrittore Sebastiano B. Brocchi.  Altre informazioni qui.

***

Entro la fine di questo anno infine dovrebbe vedere la luce una nuova ag a sfondo fantasy-umoristico di un'altra casa produttrice tedesca, gli Studio Fizbin. Si intitola The Inner World ed è completamente disegnata a mano.

Avete soddisfatto la vostra sete? Per informazioni o news, passate sull'Ogi Forum

L'angolo dell'avventura - 8

Angolo dell'avventura che questa settimana parte con il botto, grazie al nuovo trailer dedicato a Tesla Effect, titolo di cui abbiamo già parlato qualche mese fa e di cui potete seguire la discussione sul nostro forum o con gli amici di JTA.

Amici di JTA che peraltro ci portano una carrellata di notizie dal mondo del punta e clicca da leccarsi i baffi e quindi non perdiamo tempo e lanciamoci sull'aggiornamento!

Il 19 settembre è la data in cui vedrà la luce il quarto - e ultimo - episodio dell'ambiziosa serie "Cognition"; potete gustarvi il trailer nel forum di JTA.

***

Svelato il cast dei doppiatori di Broken Age. Eccolo per voi dal forum di JTA

***

Passi avanti ne sono stati fatti, sopratutto se vi ricordate delle primissime immagini pubblicate. Qui sopra potete vedere uno degli ultimi screenshots di Alcatraz, il cui sviluppo sembra procedere bene. 

***

Sviluppato dai Buenos Aires Quarantine, Nosebound è il titolo di un'avventura grafica episodica dalle chiare tinte noir. Ci caleremo nei panni di un investigatore privato, di nome Ray Hammond, un uomo conosciuto per i suoi metodi poco ortodossi. More info sul forum di JTA.

Per questa settimana è tutto. Non vi resta che salutarci sull'Ogi Forum

L'angolo dell'avventura - 6

L'avventura si tinge di rosa mentre l'estate continua a battere il colpo con un caldo record che mette a dura prova il nostro fedele mouse; JTA però non demorde e ci regala anche questa settimana una panoramica su quello che attende uno dei nostri generi preferiti.

Partiamo con il preveggente George Lucas che recentemente aveva ipotizzato che "il prossimo grosso passo" nel campo del videogioco sarebbe stato quello di progettatore qualcosa esclusivamente per le donne.

Nella loro base di Vancouver, gli sviluppatori indie "Silicon Sisters" sono d'accordo e oggi hanno l'obiettivo di promuovere la loro missione: creare un gioco piu' vicino possibile al genere femminile, e lo fanno con l'annuncio di "Everlove", un casual game narrativo attualmente in fase di sviluppo per iOS, Android, PC e Mac. Qualche notizia in più qui.

***

Alla fine di questo autunno potremo finalmente vedere sui nostri pc l'uscita in DD di Nicolas Eymerich, Inquisitore: Il Villaggio, secondo capitolo della serie dedicata allo spregevole inquisitore creato dallo scrittore Valerio Evangelisti. Questo è quanto trapela dalla pagina ufficiale del gioco su Facebook e altre notizie qui.

Tornate sull'Ogi Forum per soddisfare la sete di avventura!

L'angolo dell'avventura - 5

Anche le avventure grafiche sembrano andare in vacanza, vista la penuria di notizie dal mondo del punta e clicca che emerge dalla rete; ciò nonostante, non possiamo che essere curiosi dell'arrivo del nuovo Sherlock Holmes, Sherlock Holmes Crimes and Punishments, di cui vi offriamo il teaser in apertura e rimandiamo per alcuni dettagli dai nostri amici di JTA.

Per il resto, vi rimandiamo ad alcune recensioni molto attese che vedremo nei prossimi giorni, fra cui sicuramente quella di Larry, il cui ritorno ha sollevato alcuni applausi e qualche dubbio.

Appuntamento alla prossima avventura.

Passiamo anche a trovare enigmi sull'Ogi Forum

 

L'angolo dell'avventura - 4

Dopo una piccola pausa (ma si sa, il caldo e l'estate giocano contro i videogiocatori incalliti) torna il nostro notiziario dedicato al mondo delle avventure grafiche opera degli amici di Join The Adventure; numerose le segnalazioni in attesa anche di alcune recensioni che non mancheranno di rendere viva la vostra estate.

E ora sotto con i punta e clicca!

Cominciamo con la segnalazione di un'interessante avventura free, da scaricare e giocare: Adventure Island; realizzata con AGS, Adventure Island è un omaggio alle avventure punta & clicca. Nella sabbia di Adventure Island troverete infatti le impronte di giochi come Myst, Atlantis, Black Mirror, Syberia, Broken Sword, Monkey Island, The Dig, The Journeyman Project e molte altre.

Se volete saperne di più, seguite il link o visitate il sito ufficiale.

***

Si torna poi dalle parti di The Raven con il primo trailer del "giocato che potete vedere in apertura della news.

***

Sempre in tema di avventure grafiche molto attese, sono note le date di uscita di The Walking Dead: 400 Days che arriverà il: 
2 Luglio - PlayStation Network(SCEA, Nordamerika)
3. Luglio - PC/Mac (Steam, Telltale Games Store)
5. Luglio - Xbox Live
10. Luglio - PlayStation Network (SCEE, Europa)
11. Luglio - iTunes

Questo DLC potrà variare a seconda delle decisioni prese nella Season 1 ed influenzerà la Season 2.
E per chi fosse curioso di sapere qualcosa in più su questo episodio speciale, può andare a leggere le FAQ sul blog dei Telltale!

***

Chiudiamo con la segnalazione delle recensione di Dracula 4 che arriva a qualche anno di distanza dal buon "Dracula: il sentiero del drago". Badate bene, questa è la saga targata Microids (il precedente episodio fu realizzato dagli ora semi-scomparsi Kheops Studio), quindi nulla a che vedere con il Dracula Origin dei Frogwares, uscito qualche annetto fa e pure in terza persona.

Qui la recensione.

Per altre notizie o commenti punta e cliccanti, passate sull'Ogi Forum

L'angolo dell'avventura - 3

Terzo appuntamento con l'Angolo dell'Avventura curato dagli amici di JTA e sembra proprio che anche i punta e clicca siano pronti per andare in vacanza; nonostante ciò abbiamo due notizie interessanti e una recensione in arrivo che potrebbe stuzzicare i più. Buona lettura!

***

The Detail si ispira alle serie tv gialle come The Wire, ha uno stile artistico preso in prestito dalle graphic novels come The Watchmen, e si concentra su un gameplay profondo, basato sulla trama, simile a The Walking Dead, in cui le scelte del giocatore possono alterare il corso della storia.

Sarà rilasciato in forma episodica per PC, Mac e Linux, successivamente anche per i tablet. Ogni episodio avrà una propria storia di durata media di due ore, ma con elementi che si legheranno anche agli altri episodi. Al momento è in lavorazione il primo episodio della stagione.

Potete già provare una alpha demo e trovare più informazioni sul sito ufficiale dei finlandesi Rival Games.

La storia ha come protagonista Reggie Moore, un detective dal buon fiuto che col tempo è rimasto deluso dal sistema troppo burocratico della giustizia, e Joseph Miller, un ex informatore della polizia che dovrà di nuovo collaborare con le forze dell'ordine per saldare un debito del suo passato. Il giocatore impersonerà entrambi i protagonisti, sfruttando le personali caratteristiche di ciascuno in modo da risolvere così una serie di crimini che stanno affliggendo una città già buia e amareggiata.

***

Da oggi sugli scaffali dei negozi di videogiochi di tutta Italia tornano i prodotti con il marchio di Adventure Productions, il publisher italiano nato dal portale AdventuresPlanet.it e che in passato ha già distribuito titoli come Black Mirror 2 e 3, Broken Sword Collection e A New Beginning.

Il nuovo catalogo di giochi targati Adventure Productions si articolerà in tre tipologie di prodotti: adventure games (e non solo!), casual games e indie games - questi ultimi in edizioni budget; caratteristica fissa per tutte le nuove uscite sarà inoltre la presenza di un redeem code all'interno della confezione, con cui riscattare gratuitamente la copia digitale del prodotto acquistato dalla piattaforma di digital delivery Zodiac Store, a cui si aggiungerà sempre un regalo che potrà variare tra extra e giochi gratuiti.

Il debutto è previsto proprio oggi, con l'uscita di Dracula Trilogy ed Eternal Journey: Nuova Atlantide. A metà luglio sarà invece il turno dell'attesissimo Dracula 4: Il Sentiero del Drago e dell'indie italiano Shadows on the Vatican.

Proseguite l'avventura sull'Ogi Forum

 

L'angolo dell'avventura - 1

Inauguriamo oggi un nuovo spazio dove i nostri amici di Join The Adventures ci aiutano a rimanere aggiornati nel vorticante mondo delle avventure grafiche, fra annunci, ritorni inaspettati e remake attesi; speriamo che questo nuovo appuntamento vi farà piacere e, come sempre, l'invito è di farcelo sapere sul nostro Ogi Forum.

E ora via alle danze!!

Cominciamo il nostro appuntamento settimanale con "The Raven - Legacy of a Master Thief", avventura grafica sviluppata dai tedeschi KING Art, pare che sarà presto disponibile su Steam, inizialmente solo in inglese e tedesco, dal 20 Giugno 2013.

Parigi, 1960: The Raven sta tenendo l'Europa col fiato sospeso. I suoi furti sono spettacolari e lui ne esce sempre indenne. Il pubblico segue ogni suo nuovo colpo con grande interesse e resta scioccato quando il giovane investigatore Nicolas Legrand intrappola il ladro e riesce a ferirlo mortalmente.

Londra, 1964: Un antico rubino, uno dei leggendari "Occhi della Sfinge", viene rubato dal British Museum. Sulla scena del crimine viene ritrovata una piuma di corvo. Forse qualcuno sta cercando di seguire le impronte del Raven? - Legrand comincerà ad investigare.

Nello stesso momento a Zurigo sta squillando un telefono. L'agente Jakob Zellner appare da dietro una montagna di fascicoli. Non ha idea di cosa giace nascosto nella cassaforte di una banca a poche centinaia di metri da lui. Non appena risponderà al telefono, la sua vita prenderà una svolta cruciale...

Il resto potete visionarlo qui.

***

Kickstarter sembra essere una piattaforma ideale per le avventure grafiche ed oggi è la volta di City Quest, avventura dalla grafica retrò ispirata ai grandi classici Sierra e Lucas.

In City Quest si impersona un contadino che arriva nella grande città per realizzare i propri sogni. Incontrerà molti personaggi misteriosi, situazioni assurde e morti!

Kickstarter: City Quest

Per farsi un'idea del gioco si può provare una demo 

***

La Focus Home Interactive annuncia oggi la sua collaborazione con il team Compulsion Games, volta al rilascio del gioco Contrast.

A metà strada tra un action-adventure e un platform, Contrast è un mystery ricco di jazz, cabaret, acrobati e illusioni.

Ambientato sullo sfondo di una Parigi noir anni '20, in Contrast si impersona Dawn, l'amica immaginaria di una ragazzina chiamata Didi. Dawn, essendo un personaggio immaginario, possiede dei poteri speciali che le permettono di entrare in un'altra dimensione, quella delle ombre. Il giocatore quindi dovrà muoversi su due piani, quello reale e quello delle ombre, create ad hoc manipolando la luce e gli oggetti.

Contrast sarà rilasciato a fine anno per PC, PS3 e Xbox360 e verrà mostrato in anteprima al prossimo E3 Expo a metà giugno. Altre immagini e teaser trailer sul sito di Join The Adventures.

***

E chiudiamo con Charles Cecil ha scritto qualche giorno fa un nuovo Developer's Diary su Broken Sword 5...ci tiene sempre sulle spine, ma avrà rivelato qualcosa di concreto sulla trama?

Se volete sapere come stanno procedendo i lavori, vedere i primi bozzetti del filmato iniziale e avere uno sguardo unico sul mondo delle avventure grafiche, allora volate a leggere questo articolo!

Se volete altra avventura, visitate l'Ogi Forum!

Un giorno un'avventura: Gooka: "The Mystery of Janatris"

Lunedì da punta e clicca per gli amici gli Oldgamesitalia, grazie all'instancabile opera del sito gemellato di JTA; vi proponiamo infatti la recensione di Gooka: "The Mystery of Janatris, avventura che forse non rimarrà nella storia, ma che sicuramente ha dalla sua diversi motivi di interesse.

Grafica in 3d, curioso mix fra gioco di ruolo e avventura grafica, una storia con diversi punti di interesse, sono tutte ottime motivazioni per spingervi a leggere la recensione e, magari, provare anche voi questo titolo. Cosa ne dite? Nel frattempo, buona avventura!

La recensione
Se volete vivere la vostra avventura sull'Ogi Forum

Avventura dell'anno: il verdetto

Alla fine il vincitore del titolo Avventura dell'Anno, decretato  dagli utenti dei forum di OldGamesItalia e JoinTheAdventures è...PRIMORDIA dei Wadjet Eye Games.

Questa la classifica finale:
1 - Primordia, 17 voti
2 - The Dark Eye, 16 voti
3 - The Walking Dead, 11 voti
 
A vincere invece il buono da dieci euro, offerto da Zodiac, è stata Rai.
 
Ricordo che nell'estrazione finale sono stati inseriti i nomi di tutti coloro che hanno partecipato attivamente nei vari sondaggi del torneo e si ringrazia ovviamente tutti coloro che hanno partecipato alla buona riuscita del torneo.
 

Un giorno un'avventura: 15 days

Si può essere ladri gentiluomini? 15 days, recensito dall'ormai indispensabile gruppo di JTA, sembra dirci di sì, con un'avventura che vi porterà a rubare dipinti e quadri da tutto il mondo, ma sempre all'insegna di alti scopi e dell'altruismo verso i più sfortunati.

L'avventura, come potrete leggere, non brilla certo per difficoltà o per enigmi particolarmente elaborati, ma potrebbe essere una buona alternativa per chi ricerca un buon racconto senza troppe meningi da distruggere. Buona lettura!

La recensione di 15 days
Se volete rubare un quadro, passate dalla Gioconda dei Forum!

Un giorno un'avventura: Gobliiins 4

Dopo avervi consigliato qualche giorno fa di recuperare la trilogia dei primi tre capitoli di Gobliiins, oggi vi proponiamo la recensione del quarto capitolo, uscito dopo diverso tempo, ma capace di recuperare parte della magia originaria.

La recensione, come ormai spesso capita quando si parla di avventura, ci è offerta dagli amici di Join The Adventures e speriamo che possa essere un'ulteriore spinta per inserire nel vostro bagaglio da oldgamer una serie che ha comunque fatto la stroai del genere. Buona avventura!

La recensione di Gobliiins 4
Scoprite le magie dell'Ogi Forum

Gobliiins 4

Pro:
- E' divertente
- Difficoltà ben calibrata
- Personaggi simpatici

Contro:
- Sistema di salvataggio rivedibile
- Non adattissimo a tutti

     

Storia della saga:
Anno 2009, tornano i Gobliiins. Eh si, “tornano”, perchè con questo siamo arrivati al quarto episodio e magari in molti li scoprono soltanto adesso. Era il lontano 1990 quando la Coktel Vision rilasciò il primo capitolo della serie. Nel 1992 fu la volta di Gobliins 2 e, solo un anno dopo, arrivò Gobliiins 3.

Da allora poi non uscì più nulla e fu un vero peccato perché la serie era andata molto bene ed era stata apprezzata parecchio dagli avventurieri, che oggi ritroveranno piacevolmente le meccaniche di gioco che hanno reso famosi i precedenti episodi della saga.

La peculiarità della serie Gobliiins infatti, è la possibilità di usare più personaggi (sino a tre) nel corso del gioco, anche contemporaneamente. Ognuno dei Gobliiins, in questo caso appunto tre, ha quindi delle sue particolari caratteristiche che vanno sfruttate al meglio per riuscire a superare la schermata di gioco in cui ci troviamo. Saper mettere a frutto queste doti vi permetterà di progredire, e vi assicuro che non sarà così semplice come sembra, anche se ci si muoverà attraverso schermate fisse, con tutti gli oggetti utili messi lì in bella mostra!

     

Trama

Cominciamo a parlare della storia, che ovviamente è molto leggera e non possiede trame ingarbugliate o difficili da capire. Il Re Calvone ha smarrito il suo animale da compagnia, un oritteropo (non chiedetemi a che razza animale appartenga perché non saprei come prendervi in giro...) di nome Riri. Il Re è così profondamente depresso e cerca aiuto proprio da Noi, i tre goblins: Tchoup, Stucco e Perluis.

Potremmo dire di no al Re? Certo che no, e allora via…alla ricerca dell’animale perduto! Attraverso 16 livelli pieni di difficoltà, i nostri goblins dovranno affrontare ogni sorta di enigma e rompicapo, sino a giungere alla conclusione della loro missione, dove assisteremo a un finale del tutto inaspettato.

Le schermate, come detto poco prima, sono fisse, e a prima vista ciò può far credere al giocatore che la sua vita sarà facile. Perché tutto è lì, a portata di mano, ben visibile...nulla deve essere cercato in maniera particolare oppure in schermate lontane da quella attuale. Ma non potreste fare errore di valutazione più grande!

Dopo i primi semplici passi, arriveranno infatti quelli più difficoltosi e comincerete a sudare di brutto per arrivare alla fine dello stage; inoltre non sempre si arriva alla logica conclusione di come andare avanti o alla giusta concatenazione degli eventi.

Non che ci siano enigmi frustranti o impossibili, perà diciamo che non tutto è servito su un piatto d’argento: il livello di sfida insomma è abbastanza impegnativo.

Tornando ai 3 protagonisti del gioco, ecco chi sono e le loro caratteristiche:
- Tchoup, colui con cui iniziamo il gioco, che è l’unico che può prendere gli oggetti e riporli in un’inventario, e parlare con gli altri personaggi
- Stucco, il più forzuto dei tre, nonché il più tonto (ma và?), è colui che può sollevare o spostare grossi oggetti
- Perluis, il più anzianotto anagraficamente, è colui che può agire in diversi modi sugli oggetti, grazie al suo bastone lancia-incantesimi..

Il gruppo è dunque abbastanza omogeneo: ciò che è permesso a uno, sarà proibitivo per un altro, che non potrà far altro che spallucce, alla vostra richiesta di azione..

     

Dal punto di vista della giocabilità, poco è cambiato rispetto ai primi episodi della serie. Ogni livello deve essere “completato” attraverso una serie di azioni svolte dai 3 goblins. Il problema sarà capire quali.

All’interno della schermata di gioco potrete trovare oggetti, piattaforme, scale, personaggi con cui dialogare, e starà a voi capire come intervenire per passare al “next level”.

La tipologia dei rompicapo sarà di varia natura: raccolta di oggetti e uso degli stessi, raccolta di informazioni grazie ai dialoghi, ma sopratutto ci vorrà tanta, ma tanta pazienza nel capire come incastrare i pezzi del puzzle nel giusto ordine. A ogni azione corrisponderà una reazione, che vi permetterà di compierne un'altra, e così via....

     

Grafica

La realizzazione grafica di Gobliiins 4 è nel complesso discreta. Cominciamo col dire che il gioco è tutto in 3d, sia per quanto riguarda i personaggi che i fondali, che sono rappresentati sotto forma di schermate fisse. I personaggi sono realizzati in maniera tutto sommato buona, anche se qualche poligono in più non sarebbe dispiaciuto: alcuni particolari, tipo le loro mani, risultano infatti troppo poco curate, sembrano quasi le chele di un granchio, a meno che...non sia stato un effetto voluto, visto che parliamo di trolls e non di esseri umani. 

I movimenti sono buoni, certo, non rappresentano il massimo del realismo, ma sono in sintonia con lo stampo dichiaratamente "fumettoso" del gioco. Discorso diverso per le 16 schermate di gioco, tutte abbastanza varie, e che spaziano dall'ufficio di Tchoup, alla stanza del trono del Re, a varie ambientazioni esterne, tutte molto fantasy e fuori di testa, sino ad arrivare ad alcune decisamente "strambe", come quella che si svolge all'interno della bocca di un "mostro" (con tanto di denti cariati) o a quella molto originale all'interno di un giornale.

Chi ha giocato a "Woodruff and the shnibble of Azimuth" troverà parecchi punti in comune con Gobliiins 4, visto che tanti particolari grafici sono abbastanza somiglianti. Ogni schermata è molto colorata, composta da un buon numero di zone da esaminare, e con alcuni elementi in movimento ad arricchire la "vita" della locazione stessa (molto carino, ad esempio, lo scheletro che aspetta il "treno-lombrico" in uno dei livelli di metà avventura!).

Le cutscenes non ci sono, non aspettatevi dunque nessuna sequenza filmata, perché sono rappresentate da alcune schermate fisse, illustrate a mò di fumetto, dove viene descritto (grazie ai sottotitoli) cosa ci apprestiamo a fare nel livello seguente.

     

Sonoro

Il comparto sonoro di un gioco si divide sempre in due parti principali: il parlato e le musiche. Cominciamo con queste ultime, che nel corso dei livelli accompagneranno le nostre azioni.

La colonna sonora di Gobliiins 4 è decisamente "scanzonata", composta da brani magari un tantino ripetitivi ma comunque sempre orecchiabili e piacevoli. Stranamente non tutti i livelli saranno "riempiti" da musiche, visto che in alcuni capitoli avremo solamente dei rumori ambientali a farci compagnia.

Discorso a parte merita il "parlato", che definire "parlato" è in effetti un po' improprio. Eh sì, perche' a onor del vero, i Gobliiin non è che parlino, anzi...si esprimono con dei suoni, cioè delle espressioni molto piu' vicine a quelle dei cavernicoli che alle nostre! Se sbaglierete qualcosa, li vedrete sussurrare qualcosa tipo: "gnognognognognò!", se invece azzeccherete l'azione giusta, o si scherniranno tra di loro, sentiremo dei ghigni beffardi o delle risatine di apprezzamento.

Il discorso vale anche per gli altri personaggi presenti nel gioco: animali, goblin o qualunque altra razza loro siano. E in effetti, questo modo di esprimersi dei protagonisti, sarà una delle note piu' divertenti del gioco, al punto che probabilmente comincierete pure a imitarli nel vostro quotidiano. Nella media sono infine gli effetti sonori e ambientali, che compiono il loro dovere discretamente, senza balzare agli onori della cronaca...

     

Interfaccia

L'interfaccia di Gobliiins 4 è la classica punta e clicca che tutti noi amiamo e conosciamo alla perfezione. Tutto è gestito via mouse: col "topo" possiamo spostare il nostro cursore per la schermata di gioco, mentre col tasto sx possiamo decidere il goblin da muovere (cliccandoci addosso) e l'azione da impartire.

E' possibile anche muovere piu' goblin contemporaneamente, snellendo quindi sensibilmente l'azione di gioco. Infatti, per esempio, potete cliccare sul primo "gnomo" e mandarlo sopra una scala, e subito (mentre lui ancora esegue l'azione) cliccare su un secondo "gnomo" e mandarlo da tutt'altra parte dello schermo; il goblin attivo al momento avrà la sua faccina visualizzata nell'angolo dx in basso alla videata.

Sarà anche divertente farli muovere tutti contemporaneamente, a patto però di non creare troppa confusione; allo stesso tempo credo che sarebbe stato simpatico dare dei premi, o qualche bonus, a seconda di quanto tempo si sarebbe impiegato per terminare un livello: allora sì, che ci si sarebbe impegnati a farli muovere tutti freneticamente!!!

Col tasto dx possiamo invece richiamare l'inventario, azione però possibile col solo Tchoup, che è l'unico dei tre che può prendere e usare gli oggetti. Con la pressione del doppio click sinistro è possibile far correre i goblin, velocizzando ancora di più il gioco.

Diciamo che, a sapere bene cosa fare, ogni livello può anche durare pochi minuti, per via delle tante possibilità di far andare rapidamente l'azione. Ovviamente ciò non succederà, se non sporadicamente, perchè parecchi livelli sono abbastanza ostici da superare, quindi scordatevi di finire il gioco in poche ore!

Col tasto ESC infine si accede al menù di gioco, dove potete settare pochissime opzioni e tornare a Windows.

Discorso a parte merita il sistema di salvataggio della partita: in questo caso avremo un sistema di password, ovvero dei codici che vengono rilasciati solo a compimento di ogni livello. Ciò significa che se vi trovate a metà di un livello, e per qualunque motivo dovete abbandonare la partita....vi è impossibile salvare in quel punto. Potrete solamente, grazie alla password ricevuta prima, ricominciare dall'inizio di quel capitolo. Insomma, una scelta un tantino discutibile...anche se la serie Gobliiins ha sempre adottato questo sistema di salvataggio!

     

Considerazioni finali

In conclusione Gobliiins 4 si rivela proprio il gioco che ci aspettavamo, ossia un titolo divertente, spensierato e dalla difficoltà ben calibrata. Se non conoscete la saga dall'inizio, sappiate che potrete comunque godere lo stesso di questo quarto episodio, visto che le storie non sono collegate, così come nuovi sono pure i personaggi, che son sempre diversi a ogni nuovo titolo della serie.

Il consiglio è dunque di provarlo, perché anche se dietro non troverete una grossa trama o un comparto grafico che faccia gridare al miracolo, il divertimento sarà comunque assicurato, così come il livello di sfida impegnativo!

Ah, un'ultima cosa: sparsi per i 16 livelli troverete, più o meno celati, dei denti d'oro, uno per ogni stage. Raccoglieteli tutti, se ce la fate, per vedere l'effetto finale della vostra caccia. Si tratta di un piccolo incentivo extra-avventura per coloro che vogliono sempre terminare un gioco al 100%.

Badate infine che questa non è un'avventura grafica "classica", nel senso stretto del termine, quindi potrebbe anche non piacervi del tutto: consideratelo, al momento di un eventuale vostro acquisto...

     Recensione a cura di: Bandy

Raccontate le vostre avventure con i Gobliiins sull'Ogi Forum