Tron 2.0

Nel perennemente inflazionato mondo degli sparatutto, non è facile dire la propria ed ancora meno se decidi di legarti ad un brand già esistente, dovendo poi innovare mantenendo lo spirito del titolo originale. Come già detto in altra sede, puntare ad un tie-in spesso risulta una scelta infelice che da risultati molto spesso insoddisfacenti per l’utenza: basti pensare ai molti giochi che s’ispirano a libri e film famosi, senza riuscire a rendere in maniera efficace le stesse emozioni. Ricordiamo il pessimo ET, il controverso Avatar o ancora Enter the Matrix, il quale tentava di cavalcare l’onda del successo di Max Payne, con risultati imbarazzanti.

Un titolo legato all’immaginario collettivo della fantascienza come Tron, è stato di grande ispirazione in passato, per diversi arcade, anche grazie al fatto che il film stesso tratta di videogames (space-paranoids?) e mostra spettacolari scene di sfide con i dischi o a bordo di motocicli digitali.

Monolith, sviluppatore di uno dei più riusciti cloni di Duke Nukem: Blood; e del motore grafico proprietario LithTech, adoperato per i vari loro giochi di successo tra i quali ricordiamo Shogo, Blood 2, i due No One Lives Forever, il secondo Aliens versus Predator, i tre Fear ed i due Condemned, si lancia in questa sfida, forte delle loro vittorie.

Tron 2.0 è ambientato una ventina di anni dopo gli eventi del film: impersonando Jet, il figlio di Alan Bradley, dopo essere stati digitalizzati e portati nel cyberspazio, dovremo scoprire chi ha rapito nostro padre e perchè. Scopriremo presto gli ambiziosi piani della fCon, la compagnia che ha assimilato la ENCOM, trovandoci a combattere tra virus, antivirus ed aggirando firewall. La storia viene raccontata attraverso alcune cut-scenes ma può essere approfondita leggendo le varie mail sparse per i livelli di gioco, un po come i data-log di System Shock.

Il gioco non è che uno sparatutto in soggettiva, piuttosto lineare, dove l’arma principale è il celebre disco. Sono presenti altre armi che troveremo e che mano a mano possono essere potenziate, come alcune nostre abilità e le nostre caratteristiche, raccogliendo punti versione e procedendo nel gioco.

Nonostante la linearità, il level design è strepitoso, ottimamente caratterizzato e ben supportato dal motore LithTech di seconda generazione, opportunamente revisionato: ne risulta un gioco veloce senza brusche interruzioni di ritmo, che colpisce l’occhio per il suo grande stile artistico wireframe dai colori fluo. Le varie locazioni sono ben pensate e realizzate in maniera funzionale alla trama: il firewall da bypassare, il pda con i dati sensibili, la zona contaminata o ancora il processore del vecchio pc da overcloccare per poter eseguire il software di supporto Ma3a, riescono a risultare tutte molto caratteristiche e a non annoiare mai per tutta la durata del gioco, la quale si assesta sulla ventina di ore.
In alcuni casi verremo addirittura trasferiti alla guida di un moto-ciclo e ci troveremo a dover battere altri partecipanti nelle modalità già viste nel film! Le musiche, in pieno stile Tron, completano l’atmosfera.

Ne risulta un gioco assolutamente completo ed appassionante che non è invecchiato di un attimo e non per nulla, a distanza di oltre dieci anni, vanta ancora una folta schiera di appassionati.

Tron 2.0 è IL gioco di Tron: completo, appassionante, artisticamente e tecnicamente eccelso.

Duke Nukem 3D

kantuccio, storico utente n° 1 di OldGamesItalia, torna nella sua community di oldgamers con una divertentissima video-recensione di un classico immortale: Duke Nukem 3D!

Questo video è il primo di una nuova rubrica a cura di kantuccio, tutta dedicata al meglio del meglio. Anno per anno, a partire dal 1996, il Duca ci dirà quale è stato per lui il best of the best, il game of the year. Ovviamente non si poteva che partire con un grandissimo classico, un vero e proprio capolavoro.

 

Visita il canele YouTube di kantuccio!

Visita il canale YouTube di OldGamesItalia!

AV 5x02 - L'Apogeo della Terza Dimensione

Titolo:
L'Apogeo della Terza Dimensione
Serie:
Archeologia Videoludica
Durata:
2 h 21 min.
Pubblicato il:
3 dicembre 2014
Download: AV 5x02 - mirror

Questa è una puntata per gli ascoltatori duri e puri. Basta orsetti del cuore, smancerie, baci e abbracci. Qui c'è spazio solo per i muscolosi e i senza paura. E' la storia del Duca, di Max Payne, di Commander Keen e di alcune delle più brillanti menti del panorama videoludico.
 
Mettetevi comodi. E' il momento di Apogee. E' il momento di Archeologia Videoludica Forever, il podcast che non è vaporware...
 
IN QUESTO EPISODIO
 
Apogee e Shareware: un modello vincente
Alziamo il velo sulla storia di Apogee, entrando dentro il paradigma shareware e la sua diffusione commerciale.
 
Tempesta di cervelli
Grazie al successo dei suoi primi titoli, Apogee raccoglie alcune delle menti più brillanti dell'intero panorama videoludico di quegli anni. Il nome John Romero vi dice qualcosa? E' il momento del matrimonio Apogee - Id Software!
 
Tutto cambia, tutto resta uguale
Si cambia nome, passando al nuovo brand 3d Realms, con il passaggio alla terza dimensione di Rise of The Triad. Sono le premesse per uno dei must di sempre: Duke Nukem 3d.
 
Last summer
Il canto del cigno è nel 1997, quando qualche flipper e licenze che rimbalzano sembrano condannare definitivamente una delle software house di punta dei primi anni '90.
 
***
 
La rassegna stampa
Ripercorriamo quello che diceva la stampa ai tempi del Duca! Non perdetevi la certosina copertura ad opera di Morgan!
 
Brano Musicale
Torna Andrea Milana e torna la musica su Archeologia Videoludica, con un brano che era stato usato soltanto nella DEMO che uscì in edicola ai tempi, del gioco Amiga STATIX sviluppato da 7th Sign e pubblicato da Black Legend nel 1995.
 
Parliamo di Statix - Against Time Remix
 
***
 
Errori di strategia
3D Realms pubblica una nuova IP dell’allora sconosciuta Remedy, Max Payne (che diventa il nuovo gioco più venduto del publisher), ma commette il *piccolo errore* di vendere i diritti dell’IP a Rockstar. Tanti auguri.
 
E' tutto un gran fumo
Nasce la leggenda di Duke Nukem Forever, il vaporware più vaporoso di tutti i tempi. E il resto è leggenda.
 
Cosa resta del tempo che fu
I giochi della Apogee/3D Software provati dalla ciurma e i cui ricordi sono scolpiti nella roccia.
 
ChittesenGoogle
 
Link Vari

 

Humble Weekly Sale: Retro Shooters

Ecco un'offerta dell'Humble Weekly Sale espressamente dedicata al famelico popolo degli oldgamers; anche se, dobbiamo dirlo, più a quelli che vogliono recuperare vecchie glorie rivestite a festa che le originali emozioni di una volta.

Fatti gli onori di casa, con la solita offerta libera potrete prendervi Serious Sam HD: The First Encounter, Serious Sam HD: The Second Encounter, Shadow Warrior Classic Redux e Duke Nukem 3D: Megaton Edition!, mentre con un versamento maggiore di sei dollari anche la coppia delle meraviglie Hard Reset Extended Edition e System Shock 2! E' il momento di combattere!

L'Humble Weekly Sale
Fate fuori la voglia di FPS sull'Ogi Forum

Retro Game Music Bundle

Non di solo gameplay vive l'oldgamer, ma anche di tutte quella cuffia che ci arriva dalle nostre casse; sarà un caso, ma ai tempi della Sound Blaster la musica dei nostri amati videogiochi sembrava davvero avere un'aurea mistica, era qualcosa che ti portavi dentro gioco dopo gioco e che ti rimaneva impresso nella mente.

Come non esultare quindi all'uscita di questo Retro Game Music Bundle dove, con un'offerta libera, potete portarvi a casa le colonne sonore di classici come Myst, Duke Nukem 3d o Tyrian? Al crescere dell'offerta cresce poi anche il numero di note che potrete accapparrarvi, quindi non ci sono motivi per attendere... fate risuonare la musica dell'oldgamer!

Retro Game Music Bundle
Suoniamo le note sull'Ogi Forum

Liberated a tempo: Duke Nukem 3d

Sarà l'affinità di nome, sarà l'oggetto principale del suo settore, ma quando Good Old Games presenta offerte di questo tipo si può solo alzarsi in piedi e battere le mani!

Per 48 ore infatti potrete fare vostra, in maniera del tutto gratuita, Duke Nukem 3d, uno dei capisaldi della storia degli fps, nella completa edizione "Atomic Edition": siete ancora qui a leggere? Hail to the king oldgamers!

La pagina di Gog del Duca
Incensiamo Gog sull'Ogi Forum
Parliamo del re degli fps sul nostro Ogi Forum