La Macchina del Tempo - Novembre 1982 (Vectrex)

 

Cosa mancava nelle case dei videogiocatori del 1982? Di sicuro una console vettoriale. Si trattava di una tecnologia non certo nuova, ma avendo bisogno di un display specifico, era rimasta confinata ai cabinati da sala, alcuni dei quali peraltro famosissimi.

La GCE (General Consumer Electronics) allora realizza una macchina con monitor integrato capace di gestire orgogliosamente i vettori e di lanciarsi senza timore, ma anche senza molta fortuna, nell’ambaradàn della console war di seconda generazione.

La line-up di lancio è da sogno e contempla fra i suoi esponenti titoli a vettori già in origine, assieme ad altri convertiti da tecnologia raster. È il debutto coi fiocchi del Vectrex, una delle console più amate dai collezionisti!

Parliamone insieme nell'OGI Forum!

Gianluca "Musehead" Santilio, youtuber raffinato che trasmette dalla campagna senese, esperto di retrogame, avventure grafiche e birre. Voce nota anche per le varie partcecipazioni a podcast come Archeologia Videoludica e Calavera Cafè, per chi desidera seguirlo ricordiamo, oltre al suo canale Youtube dell'Archivio del Sig. Santilio, anche il suo blog dove approfondisce i propri video e la pagina Patreon dove chi vuole può sostenerlo con una donazione mensile.

AV 1x01 - Attrazioni Stellari

Titolo:
Attrazioni Stellari
Serie:
Archeologia Videoludica
Durata:
2 h 5 min
Pubblicato il:
10 aprile 2011
Download: AV 1x01 - mirror

Bentornati su Archeologia Videoludica, in questa che possiamo considerare la prima puntata ufficiale della nostra trasmissione su IPN.

Dopo aver ricevuto molti feedback e nel prepararci a far diventare questo programma sempre migliore e sempre più aderente alle richieste degli ascoltatori (compatibilmente con le nostre scelte creative, s’intenda) ci apprestiamo ad entrare in questo nuovo importante capitolo della storia dei videogiochi… anzi, forse il più importante.

Giuseppe “Professor Jones” Scaletta, Marco “il Distruggitore” Gualdi e Simone Pizzi continueranno a farci compagnia, ancora più cialtroni che mai!

Vi invitiamo ancora una volta a partecipare e inviare le vostre critiche e suggerimenti, attraverso la pagina dei contatti. Il Distruggitore continuerà ad ignorarle, il Prof. Jones esclamerà nuovamente “l’avevo detto io”.

IN QUESTO EPISODIO

Manciate di pixel

In questo episodio tratteremo di quella che è l’evoluzione videoludica dall’inizio degli anni sessanta fino al 1970, quando vedremo alcune tappe fondamentali se non determinanti. Da quel bell’accrocchio di metallo che è stato il TX-0 ed i suoi giochini insignificanti (ma in realtà no) tra i quali lo pseudoscientifico Mouse in the Maze, agli anni del PDP-1, fino ad arrivare alle radici di Unix, considerato dai molti ancora oggi padre di tutti i sistemi operativi, con Space Travel sul PDP-7.

Guerra spaziale

Ci focalizzeremo prevalentemente su Spacewar! che è a detta di tutti e senza grandi dubbi il primo vero videogioco della storia per la grande influenza avuta da allora in poi in tutto l’ambito videoludico. Ripercorreremo insieme le tappe che ne hanno determinato la creazione, l’hardware sul quale è stato progettato e tutti i risvolti più o meno tecnici che ne hanno fomentato il grande successo.
In pratica una lungo ed affascinante viaggio nella testa dei creatori di questo capolavoro, affinché il germe della creatività e dell’estro non cada nel dimenticatoio, ma possa anche oggi essere ben tenuto a mente dai posteri.

Deus gratias

Infine i doverosi ringraziamenti ai tanti amici e parent… ehm… a tutti coloro che hanno contribuito con le loro segnalazioni, i commenti ma anche le critiche, le citazioni in forum e podcast, alla fuoriuscita implacabile di questa prima puntata di Archeologia Videoludica. Grazie!

Brani in questo episodio

PooBoy2démo – Technikalchaos [base]
CHO7-31ko – Mister Electric Demon

Altri links

Il time-sharing for dummies
Spacewar! nella sua primissima incarnazione
Un divertentissimo e irriverente video su Spacewar! nella storia dei videogiochi
Il PDP-1 in azione e uno scorcio di Spacewar!
L’origine di Spacewar! nel racconto del creatore J.M. Graetz
Il codice originale di Spacewar! su un emulatore di PDP-1, da giocare!