International Amiga Day

Il 31 maggio è il giorno in cui è nato Jay Glenn Miner, il padre dell'Amiga, ed oggi si celebra ufficialmente il primo "Amiga Day".

L'iniziativa, maturata in questo gruppo facebook, è stata prontamente raccolta e sponsorizzata da Indie Retro News.

Ecco il manifesto dell'International Amiga Day:

Noi, utenti Amiga dichiariamo il 31 maggio come Giornata internazionale dell'Amiga (International Amiga Day), l'Home Computer che ci ha fatto divertire così tanto, che ci ha dato l'opportunità di iniziare dei percorsi lavorativi e professionali, che ci ha fatto iniziare a guardare ai personal computer ed ai videogiochi in maniera differente e che ci ha dato la possibilità di creare tante nuove amicizie.

L'Amiga è per sempre e noi desideriamo che questo accada davvero. Condividete l'idea con tutti i vostri amici "Amighisti" per mantenere sempre viva la fiamma dell'Amiga!

Come partecipare all'Amiga Day? Semplice: basta fare una qualsiasi delle seguenti attività:

- Rimettete in funzione almeno un computer Amiga.
- Giocate ad almeno un videogioco Amiga (E' ammesso anche utilizzare un emulatore) .
- Sbiancate un vecchio Amiga ingiallito .
- Portate il vostro vecchio Amiga non funzionante da un tecnico
- Nel caso in cui siete dei tecnici riparate almeno un Amiga .
- Se avete una T- Shirt "Amiga", indossatela.
- Se non potete fare nessuna di queste attività, fatevi una foto con un Amiga e condividetela sui social network .
- Fate una qualunque attività di vostro gradimento che abbia a che fare con un Amiga.

International Amiga Day su Facebook

International Amiga su IndieRetroNews

Discutiamone insieme sul nostro OGI Forum!

La macC=hina del tempo - parte 1

Oggi vi porto a fare un giro, sebbene virtuale, in un passato non troppo remoto. In quel passato non esisteva solo Windows, che allora nemmeno era un sistema operativo. Linux era un kernel con soli due o tre anni di vita e le distribuzioni GNU/Linux si contavano forse sulla punta delle dita, di una mano.

Era il 1994. Io avevo diciotto anni, ero in quarta liceo scientifico e passavo le serate davanti al mio fido 80286 di AMD, a giocare a titoli quali Winter Challenge, Falcon 3.0 e Sindycate, convinto che il futuro dei computer fossero solo i PC.

Questo per invidia: invidiavo i miei amici con Amiga. Amiga era davvero una macchina spettacolare e lo è ancora oggi. Una macchina che si vede esser fatta da gente che ama il proprio lavoro. Quando usavi Intuition, l'interfaccia grafica del sistema operativo di Amiga, ti rendevi conto di esser di fronte al lavoro di menti geniali. Allora Internet non era ancora accessibile a tutti come oggi (digital divide odierno, escluso), quindi non sapevi chi ci fosse dietro.

Oggi lo sappiamo: Jay Miner, Dave Needle, R.J. Mical, Dale Luck, Dave Haynie, Carl Sassenrath (di questo tratteremo diffusamente in altro articolo) e tanti altri.