E' stato annunciato, sul sito della SAG-AFTRA (Screen Actors Guild - American Foundation of Television and Radio Artists) lo sciopero per il 21 ottobre.

I doppiatori che parteciperanno allo sciopero, fra cui troviamo Wil Wheaton e Jennifer Hale, chiedono migliori condizioni lavorative ad un'industria, quella videoludica, che secondo loro non ha riconosciuto il cambiamento del mercato videoludico negli ultimi anni. In sostanza, i doppiatori chiedono dei cambiamenti nei pagamenti ricevuti, che per adesso non prevedono alcun tipo di compenso per i profitti derivati dalla vendita dei giochi; sessioni di doppiaggio meno stressanti, che durino di meno, specialmente in quei casi in cui bisogna doppiare scene particolarmente difficili per le corde vocali (morti, urla, ecc); migliore comunicazione riguardo al contenuto delgioco che dev'essere doppiato. Sappiamo bene che spesso un doppiatore non ha idea di quale sia il contesto da cui sono estrapolate le linee di dialogo che sta recitando. E, infine, si richiede anche la presenza obbligatoria di uno stunman per le scene più pericolose.

Potete leggere qui l'intero comunicato.