Supporta OldGamesItalia acquistando su Humble Bundle

Cari amici di OldGamesItalia, oggi annunciamo un piccolo cambio strategico. Non sto troppo a sottolineare una cosa già molto evidente: questo network non ospita, a differenza di quasi la totalità dei siti e portali di videogiochi, né pubblicità né articoli sponsorizzati. I motivi li potete ben comprendere, sappiamo che chi ci segue e frenquenta la community è abbastanza scafato per sapere come una sponsorizzazione in qualche modo influenza sempre chi poi discute quei titoli correlati.

Di fatto il network si è sempre sorretto grazie all'apporto dello staff che ha fatto fronte alle spese come la registrazione del dominio e dell'hosting. I nostri ringraziamenti vanno proprio a quei componenti attuali e passati che hanno permesso di rimanere sempre online durante tutti questi anni, non tirandosi mai indietro e anzi spesso rimettendosi in gioco per cercare di migliorare e far ulteriori investimenti.

Ora ci siamo accorti che in questi anni è cambiata anche la sensibilità generale del pubblico di internet, si è passato dal concetto fittizio che Internet fosse sinonimo di "gratuito" a quello di partecipazione attiva di tutta la comunità mondiale al sostegno di ciò che si ritiene meritevole. Soprattutto, sappiamo che il nostro pubblico è sensibile a questi aspetti, abbiamo visto come le nuove piattaforme di crowdfunding siano state accolte, qualche volta in modo forse troppo emotivo per poi scatenarsi in polemiche anche molto dure.

Tutti aspetti che ci hanno portato a riflettere, perché da un lato attualmente le spese non sono eccessive e non possiamo dire che sia assolutamente necessario un cambiamento. Sarebbe palesemente drammatico dire che abbiamo assoluto bisogno di soldi per finanziare le attività. Dall'altro, credo che sia giusto far partecipe tutti di questi obblighi perché prima di tutto OldGamesItalia non deve essere il sito di qualcuno, ma una comunità di chi ha vissuto amando i videogiochi e che li ama tuttora, giovane o vecchio che sia, dentro o fuori.

Oggi abbiamo deciso di usare una modalità di finanziamento che spero possa trovare l'approvazione di chi fa parte di questa comunità. Al fianco delle classiche donazioni con PayPal abbiamo deciso di aderire alla campagna di partnership di Humble Bundle, uno store online di videogiochi, famoso principalmente per la modalità "Pay What You Want" dei propri bundle. Come tutte le affiliazioni, quelle di HB consistono nell'ottenere parte del ricavato delle vendite fatte a quei soggetti che arrivano sul sito passando attraverso i link referenziati.

Perciò basterà seguire i link che troverete sul sito, per esempio accanto alle recensioni o in qualche descrizione, per arrivare sullo store e facendo acquisti saprete che così state contribuendo in parte al sostegno anche di OldGamesItalia. Il sito ve lo ricorderà sia mentre consultate le pagine dello store, con una scritta in alto, sia al momento finale dell'acquisto dove sarà indicato il partner a cui andrà una parte del ricavato.

Ma perchè si è scelto Humble Store? E' una presa di posizione verso uno specifico store, a discapito di altri; lo sappiamo, ma la nostra scelta è secondo noi quella più giusta e più affine a OldGamesItalia. Humble Bundle non sarà il migliore dal punto di vista dei servizi, ma  è attualmente lo store che applica una politica più corretta verso i propri clienti: a partire dalla scelta di offrire oltre a una chiave Steam del gioco una ulteriore copia DRM-Free per quei giochi per cui essa è disponibile, fino alla oppurtunità di supportare con i propri acquisti associazioni caritatevoli come la Croce Rossa o Save the Children.

Una soluzione che può andare incontro sia ai più irriducibili del DRM-Free, tipico per esempio di GOG, sia a quelli che preferiscono l'immediatezza del client Steam. Sicuramente troverete anche su Humble l'occassione per acquistare qualche gioco o uno dei loro interessanti bundle che, ricordo, permettono di applicare il concetto di "Pay What You Want" non solo all'ammontare complessivo che volete sborsare, ma anche a come questo viene suddiviso tra sviluppatore, humble bundle stessa, associazione caricatevole e ora naturalmente anche il partner affiliato.

Ripasso a questo punto nuovamente la linea al forum di OldGamesItalia, nostro cardine in tutti questi anni, per poter discutere di questa decisione e per chiedere, se ci sono dubbi, come risolverli o se ci sono eventuali alternative.

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
          _  _             _     
__ _ | || | _ __ | |__
/ _` | | || |_ | '_ \ | '_ \
| (_| | |__ _| | | | | | |_) |
\__, | |_| |_| |_| |_.__/
|_|
Enter the code depicted in ASCII art style.