È appena uscito Voyageur, un interessantissimo "space trading game" che inevitabilmente ci ricorda il mitico Elite, ma che però ha anche una caratteristica unica... è completamente testuale!

In realtà Voyageur non è la prima opera di interactive fiction di questo tipo, né la prima a presentare un open world da esplorare. Tuttavia Voyageur spicca fra gli altri titoli simili in virtù della qualità del testo: in parte scritto a mano dall'autore e in parte generato proceduralmente.

Oggi possiamo giocare a Voyageur grazie a Fundbetter, la campagna di finanziamento e incubazione di titoli finanziata interamente dai Failbetter Games (di cui vi avevamo parlato qualche mese va).
L'autore del gioco, Bruno Dias, è invece un autore noto sulla scena amatoriale dell'IF, conosciuto per titoli come Mere Anarchy, Propero e Cape).

Noi stiamo già giocando!

Il sito ufficiale

Scarica il gioco dall'AppStore

Scarica il gioco da Google Play