AV 3x05 - L'editoria videoludica ai tempi

Titolo:
L'editoria videoludica ai tempi
Serie:
Archeologia Videoludica
Durata:
2 h 22 min
Pubblicato il:
15 gennaio 2013
Download: AV 3x05

Puntata speciale per iniziare al meglio il 2013: prendiamo infatti la nostra macchina del tempo e ci portiamo a cavallo degli anni '80 quando l'editoria videoludica faceva la sua prima comparsa anche sul suolo italico. Tempo di grandi sogni, frammenti di un'epoca dove una rivista poteva diventare un appuntamento rituale dove i piccoli giocatori d'allora vedevano vergati su carta i loro sogni.

All'interno dell'episodio non mancano peraltro ambigui paradossi temporali che hanno costretto la coppia Raccuglia - Bertoni a barcamenarsi fra assenze radiofoniche, ritorni inaspettati e interviste live,  il tutto con la quanto mai preziosa spalla di una new entry del gruppo, il multi tecnologico Paganini.

Mettete quindi le cuffie e ascoltate gli interventi del mai troppo lodato Carlo Santagostino uniti alle interviste a Simone Majocchi e Steed Kulka, preparando quel fazzoletto che asciugherà le lacrime di tutti voi nostalgici e assaporando il profumo della carta stampata che emerge lungo la puntata.

Carlo Santagostino, tanti anni fa...

La puntata inizia subito nel vivo, con il prode Carlo Santagostino, storico redattore di riviste come Zzap e The Games Machine che ci racconta la sua esperienza editoriale, fra angoli della posta, recensioni, improbabili film di importazione e tutto quel bagaglio di esperienze che resero così speciali quegli anni.

Run - Parte I: La Genesi

Paganini esordisce con il botto nella casse di Archeologia Videoludica con la sua intervista a Simone Majocchi, storico fondatore di Run, la prima rivista multimediale dedicata ai videogiochi, nata in un'epoca quando "multimediale" era un termine ancora lungi dall'essere creato.

Fra hackering, memorie collettive e racconti a cuore aperto entriamo nel dietro le quinte di un pezzo di storia dell'editoria italiana.

Run - Parte II: Dentro il cuore dello Spectrum

Seconda intervista dedicata a Run, con Steed Kulka che ci parla della genesi tecnica dei numeri di Run, ricordando con una memoria eccezionale macchine ed emozioni che resero così speciale questa avventura editoriale tutta italiana.

Altri links

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
  _               ___          
| |__ _ __ / _ \ __ _
| '_ \ | '__| | (_) | / _` |
| |_) | | | \__, | | (_| |
|_.__/ |_| /_/ \__, |
|_|
Enter the code depicted in ASCII art style.