"John, mi senti...? Quanti secondi mancano? Un filo rosso e uno blu? Mi chiedi quale devi tagliare...? Aspetta che consulto il manuale e... John?  John, sei ancora lì? Jooooooohn!!!!!!"

I film d'azione ci hanno abituato a un finale diverso, con l'eroe che trionfa sempre, fermando la bomba a pochi secondi dallo scoppio fatale. Ma anche l'infallibile eroe ha bisogno di un aiuto ogni tanto, magari dal suo amico artificiere che si trova all'altro capo del telefono. Una scena già vista al cinema, ma raramente sugli schermi di un PC.

Gli Steel Crate Games hanno deciso di colmare tale lacuna creando Keep Talking and Nobody Explodes, un gioco multiplayer asimmetrico nel quale un giocatore (il "braccio") ha il compito di armeggiare con una bomba (sempre diversa di partita in partita), mentre l'altro (la "mente") deve aiutarlo fornendogli le istruzioni contenute nelle 24 pagine del manuale fornito dagli sviluppatori. Semplice? No, perché solo il primo giocatore può vedere l'ordigno sul monitor; il secondo deve dare indicazioni basandosi esclusivamente sulle descrizioni date dal compagno.
Si tratta di un vero e proprio test delle capacità di comunicazione tra due soggetti posti in situazioni differenti. Solo un perfetto lavoro di squadra consentirà di superare indenni il pericolo.

KTaNE bada al sodo e non prevede troppi fronzoli. Grafica gradevole ma essenziale e nessuna modalità storia degna di tale nome. I giocatori possono seguire i livelli nell'ordine stabilito dai programmatori (che introducono in maniera graduale elementi di difficoltà crescente) oppure creare una partita ad hoc. Ma il succo alla fine non cambia: anche nei livelli preimpostati le varie bombe sono generate proceduralmente e sono composte da "moduli" diversi tra loro, ognuno dei quali propone una sfida particolare, come gli onnipresenti fili da tagliare o i pulsanti da premere in un ordine ben preciso. Non può mancare, inesorabile, il timer con il conto alla rovescia, il nemico numero uno di ogni artificiere che si rispetti.
Mentre il braccio descrive questo o quel modulo, la mente (che può essere un giocatore solo, ma anche un gruppo di amici), cerca freneticamente le risposte sul manuale tentando di decifrare i messaggi criptici dati dal braccio e di fornire istruzioni chiare e non equivoche. "È rosso il pulsante, o è rossa la scritta?" "Devo premere il pulsante con il numero 4 o il quarto pulsante?". Insomma, in una serata con tasso alcolico elevato, questo gioco può diventare una vera bomba! Ahem...

Parlare di KTaNE come di un videogioco sarebbe quanto meno improprio. Questo è un boardgame a tutti gli effetti, che abbraccia quell'idea antica di multiplayer che vede due o più persone sedute allo stesso tavolo. Il pc (windows) è ridotto al ruolo di semplice supporto invece di essere l'ambiente in cui tutto ha luogo. Il gioco vero sta fuori dallo schermo, nell'interazione tra braccio e mente e nelle assurde e frenetiche situazioni che si vanno a creare nel proprio gruppo di amici.

Pur candidandosi a essere il party game perfetto per serate in stile nerd, la creatura di Steel Crate rischia di incorrere in un prematuro calo di brillantezza. Alcuni moduli sono facili da padroneggiare e diventano una semplice formalità quando il giocatore diventa un po' più esperto. I moduli avanzati sono sì più complessi, ma tutta la meccanica basata sul "non so cosa devo fare - te lo dico io!" si annacqua e le comunicazioni si fanno rapide e precise, con un evidente calo di quel divertimento "da festa" che KTaNE mira a creare. Le prime partite sono sicuramente quelle più spassose, ma tale limite intrinseco potrebbe essere almeno in parte superato grazie a espansioni e mod che sicuramente arriveranno e che il gioco, per sua natura, sembra fatto apposta per ricevere.

Keep Talking and Nobody Explodes è dunque il titolo ideale per chi cerca un boardgame semplice, immediato e divertente e che coniuga con intelligenza l'esperienza virtuale (su pc) e quella più concreta e sociale del gioco da tavolo. Prima di acquistarlo, però, assicuratevi di avere almeno un amico che possa giocare con voi e che non vi tolga il saluto se tagliate il filo rosso invece di quello blu.

PS. Il gioco supporta nativamente anche i visori per la realtà virtuale.