Eco del Forum: Armello DRM-Free Edition

E' da poco giunta la notizia che la versione GOG di Armello non verrà aggiornata con le DLC previste per la versione Steam. La motivazione adotta consiste nel fatto che i giochi DRM-free sarebbero in qualche modo incompatibili con le DLC: League of Geeks, sviluppatori di Armello, hanno dichiarato che la versione GOg verrà aggiornata con delle feature che si "adattano meglio" all'edizione senza DRM.

Nel frattempo, tutti quelli che hanno comprato Armello su GOG si trovano fra le mani una versione inferiore del gioco e né LoG né GOG sembra si stiano preoccupando di rimediare alla cosa. Sul forum si è accesa la  discussione in proposito: a cosa è dovuta questa decisione, e cosa si potrebbe fare per rimediare?

Lief scrive:04/09/2016 - 10:30

A mio parere si stanno rovinando con le proprie mani ma non per colpa di Armello (quel gioco dovevano semplicemente ritirarlo dallo store per evitare che qualcun altro sostenesse i creatori attraverso gog, al posto di fare questa pagliacciata della drm-free edition... chi lo aveva comprato poteva continuare a scaricare il gioco (non più aggiornato è vero ma tanto con la "drm-free edition" siamo più o meno allo stesso livello) ma almeno nessun altro sarebbe cascato nel tranello).

Il vero problema comunque è l'introduzione dei virtual items (in pratica microtransazioni)... è chiaro che vogliono portare Gwent su Gog, ma questo apre a tutti i giochi che fanno uso simile delle microtransazioni (che non sono assolutamente compatibili con il drm-free).
Il problema principale è partito con la creazione stessa di Gwent come "free2play" (in pratica pay2win). Dovevano piuttosto far pagare il gioco una volta e non mettere acquisti in-app o al massimo mettere dei dlc (che sono comunque odiosi ma che almeno sono compatibili con il drm-free).

Si stanno rovinando con le proprie mani perchè gog non è l'unico store che vende giochi drm-free (persino su steam alcuni giochi una volta scaricati non hanno bisogno del client per avviarsi come ad esempio pillars of eternity che si avvia anche senza steam), se iniziano a non essere più fedeli ai propri valori tanto vale acquistare su humblebundle, steam e simili facendo un po' di attenzione ad evitare titoli con drm (su steam al massimo si può usufruire del rimborso entro 2 ore di gioco per evitare di fare acquisti non drm-free, mentre su humblebundle e simili di solito c'è scritto).

Se acquisto su gog è perchè voglio sostenere qualcosa di più ossia il concetto che tutti i giochi possono essere venduti senza drm, in un unico pacchetto e non ci metto in mezzo il prezzo unico perchè tutto sommato è il punto a cui tenevo meno.

Una volta introdotti i virtual items gog non sarà altro che il solito store con le solite offerte... se il titolo che mi interesserà sarà solo su gog lo acquisterò su gog, in caso contrario mi farò un giro per vedere dove costa meno.

La cosa più importante per me è poter fare un backup e se il gioco è drm-free si può fare sia che sia su steam, sia che sia su humble bundle, sia che sia persino su uplay (tutti i giochi che stanno dando gratuiti di mese in mese per i 30 anni sono drm-free), se gog vorrà competere a quel punto dovrà offrire prezzi molto più bassi.

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
   __              ___     ___  
/ /_ _ _ ( _ ) ( _ )
| '_ \ | | | | / _ \ / _ \
| (_) | | |_| | | (_) | | (_) |
\___/ \__,_| \___/ \___/
Enter the code depicted in ASCII art style.