Addio casa dei sogni

Potremmo dirvi che non ce l'aspettavamo, che stiamo parlando di un pesce d'Aprile in ritardo e che nel mondo i sentimenti e l'amore verso la propria passione vincono sopra ogni cosa. Purtroppo non è così.

Con oggi infatti Disney ha messo la parola fine alla "casa dei sogni", quel dolce rifugio dove generazioni di oldgamers hanno visto nascere, crescere e tramontare il proprio amore verso videogiochi. Eh sì, in un mondo che cambia anche troppo velocemente purtroppo non c'era più spazio per la LucasArts, avvitata da anni in una spirale distruttiva che ormai ha visto la propria fine.

Cosa ci resta? Un bagaglio di ricordi, il sorriso di chi potrà dire di esserci stato e di essere stato testimone del periodo d'oro delle avventure grafiche e, di fondo, una rabbia che ci accompagna dalle perdite di case come Origin e Bullfrog

Guardatevi alle spalle amici, c'è una scimmia a tre teste che vi sta tendendo l'ultimo saluto.

Per un vostro ricordo, passate sull'Ogi Forum

grapiX scrive:04/04/2013 - 14:21

Grazie George Lucas (sarcastico) è_é

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
  ____    _   _           _ 
| ___| / | | |__ __| |
|___ \ | | | '_ \ / _` |
___) | | | | | | | | (_| |
|____/ |_| |_| |_| \__,_|
Enter the code depicted in ASCII art style.