Il museo dei poveri (o dei tirchi)

Quando internet ancora non c'era e la pirateria viaggiava su floppy dai colori dell'arcobaleno, i videogiochi costavano un occhio della testa, stavano nei negozi per qualche mese e poi sparivano dalla circolazione. Non c'era un grande interesse verso il recupero di vecchi prodotti e d'altra parte spesso non c'era nemmeno il modo, ma all'improvviso l'intuizione geniale: perché non ripubblicare vecchio software di qualità a prezzi contenuti? E s'inventò la riedizione economica: per i bambini poveri e i genitori tirchi fu gaudio e giubilo.

Dopo vent'anni, fa la sua comparsa nel Museo di OGI una mega-schedona come non se ne vedevano da tempo dedicata a una delle prime collane economiche edita da DeAgostini in cooperazione con Leader.

Sportivi, rompicapo, platform, avventure grafiche, giochi di ruolo; sedici giochi contenuti nella scheda fra i quali Simon The Sorcerer, International Sensible Soccer, Heimdall 2 e Fire And Ice, descritti con l'usuale cura per il dettaglio dal puntiglioso Ravestar.

Il prossimo aggiornamento sarà dedicato "alla madre di tutte le feste insignificanti" (cit.) fra una quindicina di giorni.

Link alla scheda della Collana Leader DeAgostini

Link al forum ufficiale del museo

Invia nuovo commento
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
  _  _     _____          ___  
| || | |___ | ____ ( _ )
| || |_ / / |_ / / _ \
|__ _| / / / / | (_) |
|_| /_/ /___| \___/
Enter the code depicted in ASCII art style.