L'uomo che inventò il simracing: Geoff Crammond

La storia dei videogiochi è ricca di avvenimenti, di personaggi e di racconti, questi hanno appassionato tante persone, passioni che spesso si intrecciano con altre come ad esempio nel caso dei simulatori di corse che hanno formato un proprio specifico pubblico.

Ecco così un video di La F1 dimenticata, canale che si occupa di storia della F1, e che ci conduce in questo lieve fuori pista con la storia del genere simulativo di corse raccontandoci a modo suo una storia dimenticata.

È il 1991. Un titolo appena uscito per Amiga scuote il mondo dei videogiochi di corse: si intitola Formula One Grand Prix ed a capo del team di sviluppo c'è un nome che farà la storia, Geoff Crammond.

Nel 1984 con Revs aveva già messo le basi per la quadrilogia di titoli che negli anni '90 e primi '00 daranno origine al simracing come lo conosciamo oggi.

Questa è la storia di come un uomo ha cambiato il modo di guardare ai giochi di F1.

Testi e montaggio: Andrea Porello
Regia: Matteo Nervo
Supervisione: Yuri Scali
Grafiche: Matteo Maero

IndyCar Racing

IndyCar Racing è una della poche simulazioni di guida in grado di competere con il primo Formula One Grand Prix di Geoff Crammond. Come quest'ultimo, non ha lo spessore di un simulatore di guida complesso, con milioni di settaggi e ore passate nelle prove degli assetti. La regolazione della macchina è ovviamente presente, ma non costituisce la parte predominante del gioco, visto che tra l'altro sono disponibili tre assetti pre-configurati per gareggiare subito.

E' nostro parere che sia meglio così. Semplice, in grado di farsi padroneggiare in breve tempo e decisamente ben fatto, oltre che estremamente divertente.
La guida della macchina è tra le più realistiche del suo tempo, specie con il volante.

Da segnalare il replay che offre diverse visuali e la possibilità di lunghi, lunghissimi filmati (uno dei punti deboli del capolavoro di Crammond, invece).

Inoltre, il gioco gode della licenza ufficiale Indy Racing (ovviamente del 1993).

Non siamo al livello di F1GP, ma, se vi piace la competizione americana, IndyCar Racing è il gioco che fa per voi.