Vincenzo Scarpa racconta Progetto EmuWiki



Vincenzo Scarpa scrive nel sito di EmuWiki:
 
"C’era un periodo (gli anni ’80) in cui, quando ci si recava in un negozio di computer, si doveva scegliere quale computer acquistare: non – si badi bene – il solito PC assemblato in varie forme e colori a seconda della marca, ma dei computer completamente diversi fra loro. Era l’epoca del Commodore 64, dell’Apple II, dell’MSX, dello Spectrum e di tutti quei computer a 8 e 16 bit che hanno fatto la storia dell’informatica".
 
Molto probabilmente all’epoca ne abbiamo posseduto uno, forse due, e ci è sempre rimasto il desiderio di provare il tal computer che non abbiamo mai avuto e solo visto in foto nelle riviste. Oggi, grazie agli emulatori, possiamo finalmente toglierci lo sfizio di provare, senza spendere un euro, TUTTI quei fantastici computer e console, anche modelli di cui non avevamo mai conosciuto l’esistenza.
Grazie a Vincenzo e al suo sito possiamo oggi esplorare, conoscere e provare l’esperienza diretta o desiderata di quegli anni pionieristici!
 

[Intervista] Mauro Corbetta racconta RetroEdicola Videoludica

In questo nuovo episodio di SAVE “COMPUTERS” intervistiamo Mauro Corbetta, fondatore dell’Associazione Culturale no profit RetroEdicola Videoludica che promuove la cultura del videogioco, focalizzandosi sulla salvaguardia delle riviste videoludiche attraverso la conservazione fisica delle stesse e tramite scansioni in alta risoluzione con un editing accurato.

L’emeroteca è consultabile nella sede di Bergamo, quartiere Boccaleone, aperta ai soci, con un ricco calendario di eventi settimanale. Orario di apertura indicativo alle ore: 13:30/15:20 – 20:00/23.00.

Parliamone insieme nel nostro OGI Forum!

Bonaventura di Bello e la Preservazione Videoludica

In questo nuovo episodio di Save Computers il più famoso autore di Avventure Testuali italiane degli anni 80, Bonaventura Di Bello (divulgatore e formatore), racconta il proprio punto di vista sulla preservazione del videogioco e dell'informatica in generale, senza trascurare alcune considerazioni sullo stato attuale dell'Interactive Fiction.

Rigiocate le classiche avventure di Bonaventura nella sezione di OGI a lui dedicata.

Parliamone insieme nel nostro OGI Forum!