Giochiamo insiema a Simon the Sorcerer!

Simon è un giovanotto inglese senza arte né parte che si ritrova catapultato in un mondo fantastico dove mostri e magia esistono davvero.

Riuscirà nell'impresa di salvare il mago Calypso dalle grinfie del perfido Sordid?

Giochiamo insieme a Attraverso lo Specchio

Un anziano studioso viene ucciso nel suo studio da un mostro fuoriuscito da uno specchio. Naturalmente la polizia brancola nel buio e dunque entra in scena lui, l'indagatore dell'incubo: Dylan Dog!

Attraverso lo specchio (1992) è un'avventura grafica realizzata su licenza Bonelli dalla Simulmondo, prolifica software house italiana che in un modo o nell'altro (si pensi ai videogiochi pensati per essere venduti nelle edicole) è entrata nelle case di gran parte dei giocatori italiani anni '90.

Giochiamo insieme a Cruise for a Corpse!

È il 1927 e il lussuoso panfilo del magnate Niklos Karaboudjan è appena salpato per il suo viaggio inaugurale. Peccato che il suo proprietario non possa godersi questo magico momento, dato che è stato barbaramente assassinato nel suo studio, proprio a bordo della nave.

Nei panni dell'ispettore Dusentier, il giocatore dovrà risolvere un intricato giallo, in cui nessuno è al di sopra di ogni sospetto. Proviamo Cruise for a Corpse assieme al nostro detective OjO.

Giochiamo insieme a Strangeland

Un luna park sospeso tra la vita e la morte, dove bizzarre creature e inquietanti attrazioni sfidano il concetto stesso di realtà. Un uomo si risveglia lungo un sentiero fluttuante nel vuoto, senza un ricordo, ma con tanta, tanta inquietudine. E come se non bastasse, una donna si lancia in un pozzo proprio di fronte ai suoi occhi...

Questo è Strangeland, il nuovo punta e clicca dei creatori di Primordia.

Giochiamo insieme a Mountains of Madness

Mountains of Madness è il nuovo capitolo della serie Chronicle of Innsmouth, creata dalla software house italiana Psychodev.

Riproponiamo la diretta delle prime due ore di gioco in compagnia dello staff di OldGamesItalia!

THE DIG: asteroidi costosissimi e sopravvalutati

Titolo: The Dig
Serie: Atariteca podcast
Durata: 46'
Pubblicato il 21 gennaio 2021
Download: scarica


Nel 2020 ci sono stati un sacco di anniversari videoludici da ricordare, ma ce ne era uno che di sicuro non avete visto celebrare, eppure era il venticinquennale dell’unica avventura grafica di LucasArts nata direttamente da un soggetto di Steven Spielberg e, pensate, zio Steve ne voleva fare addirittura un telefilm, o un film, o beh… Niente, perché il commercialista gli fece notare che avrebbe speso troppo e forse tutto quello sbatti per una cosa del genere non valeva proprio la pena.

Alla fine è diventato un videogioco e l’hanno chiamato THE DIG.

Simone Guidi per ricordare questo gioco ha invitato nel suo podcast Atariteca il guru della LucasArts e amministratore del sito LucasDelirium: Domenico "Diduz" Misciagna.

Per approfondimenti vi rimando al sito di Atariteca e all'articolo sulla storia della lavorazione di The Dig su LucasDelirium

Hypnospace Outlaw

Hypnospace è stato appena lanciato, e ha bisogno di moderatori. Volontari, possibilmente, ché i costi sono già tanti. Questi Enforcer, così sono chiamati, avranno a disposizione un account speciale con privilegi specifici, saranno ricompensati in Hypnocoins e risponderanno direttamente al creatore di Hypnospace. Chi si offre?

Hypnospace Outlaw è insieme una simulazione e un'avventura investigativa, sviluppata dalla Tendershoot. È una simulazione di “sistema operativo”, questo HypnOS, appunto, e in questo non è dissimile dagli ormai molti giochi che adottano questa stessa interfaccia, come Digital, per fare un esempio.

La struttura del gioco è semplice: ci verranno assegnati dei casi, che rientrano in varie categorie di infrazioni. Per scovarle, dovremo esplorare HypnOS e, una volta trovato l'elemento che sta violando i Termini di Servizio, lo riporteremo ai nostri superiori con un paio di click.

Le missioni, inizialmente, saranno scollegate fra di loro ma, piano piano, disegneranno una vicenda unitaria, costruita attorno a un mistero che dovremo, alla fine, svelare.

Ma il vero cuore del gioco è proprio l'Hypnospace, questa simulazione di un “internet alternativo” che noi saremo incoraggiati ad esplorare liberamente fin dall'inizio. Hypnospace ricorda vagamente il tempo di MySpace e MSN e sotto questo aspetto toccherà le corde nostalgiche di molti. Nei suoi “abitanti” è riconoscibile la nostra stessa umanità e nelle pagine che potremo spulciare c'è di tutto: dal teenager un po' cazzone, alla madre di famiglia benpensante, all'esperto che dà consigli tecnici, all'hacker che si diverte a piazzare jump scare nelle pagine altrui, al niubbo che non sa personalizzare il proprio theme.

Ma l'ambientazione è anche abbastanza diversa dalla nostra realtà, perché Hypnospace non è esattamente internet. Intanto, per accedervi bisogna indossare una particolare fascia mentre si dorme (dettaglio che sarà molto importante nella “trama principale”); i vari gruppi di utenti hanno sviluppato un loro gergo e delle “usanze” particolari e i problemi e i conflitti che inevitabilmente sorgono fra loro, se per la maggior parte sono lo specchio dei problemi e dei conflitti che hanno accompagnato lo sviluppo del nostro internet, sono sempre “colorati” in modo originale e coerente con l'ambientazione.

Esplorare questo mondo è la miglior esperienza che il gioco offre: è davvero come visitare uno spaccato delle comunità online dell'epoca. Attraverso le pagine e i thread scopriremo personaggi realistici e sfaccettati; assisteremo a quello che accade nelle loro vite, anche quando la cosa non ha rilevanza diretta con i nostri casi; potremo addirittura leggere e ascoltare le loro creazioni, visto che molti di loro si dilettano nella scrittura di fumetti, poesie o piccole storie horror, o nella composizione di tracce musicali. Potremo spendere i nostri Hypnocoins per personalizzare il nostro HypnOS, per scaricare musiche e “pets” che cammineranno allegramente sul nostro schermo.

Naturalmente, conoscere bene le pagine e i threads ci aiuterà moltissimo man a mano che andremo avanti lungo la trama: i casi saranno sempre più difficili da risolvere e spesso conterranno degli pseudo-enigmi che giocheranno molto sulla nostra conoscenza del mondo di gioco, oltre che sulla nostra abilità logica.

Il mondo di Hypnospace sembra vero e vivo e, sebbene la simulazione non sia perfetta, verrà influenzato dalle nostre azioni: rimuovere questo o quel contenuto, bannare questo o quell'utente, sono azioni che avranno ripercussioni, in alcuni casi anche sul finale del gioco.

Il gioco è molto curato nei dettagli, come avrete capito, e pieno di chicche. Una di queste è il nostro aiutante HypnOS, una “testolina volante” che ci avviserà ogni volta che ci sarà arrivato un messaggio o che avremo un nuovo caso, ci incoraggerà a risolvere i casi, ci richiamerà all'ordine se lasceremo la postazione per troppo tempo e, se vogliamo, leggerà ogni testo del gioco (qui devo dire che, benché il gioco sia in inglese, la testolina era settata in italiano, con il risultato che la sua pronuncia era molto comica: credo di aver sbagliato qualcosa nelle opzioni del gioco).

Anche le musiche sono fantastiche, ma il plauso va sopratutto agli effetti sonori, che ci faranno tornare con il pensiero a Windows 95/98, con un tocco di retro-fantescienza..

La vera critica che mi sento di fare al gioco è nel suo finale. L'indagine che porta alla risoluzione dell'ultimo caso va benissimo, ma la “rivelazione finale” ci viene un po' soffiata da sotto al naso da un altro personaggio e quindi non ha l'impatto che avrebbe potuto avere. C'erano molte soluzioni adottabili per evitare questa cosa, un confronto fra noi e questo altro personaggio, per esempio, sarebbe stato sufficiente e si sarebbe potuto lasciare il resto del gioco inalterato.

Hypnospace non presenza vere e proprie scelte, nel senso di “faccio X oppure Y”, ma le nostre azioni nel gioco porteranno a delle diverse conseguenze (non sempre immaginabili) che poi, come dicevo, modificheranno un pochino anche il finale. Il grosso della “storia” è lineare e resta sempre lo stesso, ma entro questi limiti abbiamo molta libertà d'azione e sopratutto di esplorazione.

Una piccola nota per il tool, incluso con il gioco, che permette di creare pagine e musiche da inserire in game, con la grafica e le risorse del gioco. Bellissima aggiunta, che permette di personalizzare l'Hypnospace e di partecipare, anche, al mondo del gioco.

Da ultimo, la lingua: il gioco disponibile solo in inglese. C'è molto da leggere, anche se per la maggior parte non si tratta di testo difficile. È però presente anche una buona parte di slang, per giunta inventato, quindi chi fatica molto con la lingua faticherà probabilmente anche con questo gioco.

Non credo serva che esplichi meglio il mio giudizio: Hypnospace Outlaw è assolutamente promosso. Se cercate un'avventura lineare e diretta, non è il titolo che fa per voi, ma se volete perdervi in un piccolo mondo, in parte nostalgico e in parte fantascientifico, viverci per qualche oretta e svelarne i segreti, Hypnospace è perfetto!

Giochiamo insieme a The Crimson Diamond

Nancy Maple, giovane appassionata di mineralogia, viene mandata dal museo per cui lavora in una regione dell'Ontario per scoprire quanto c'è di vero sulla presunta scoperta di un diamante ripescato in un torrente.

The Crimson Diamond è un'avventura grafica retro che prende ampio spunto dal classico "The Colonel's Bequest". Chissà se saprà essere all'altezza...

Giochiamo insieme a Discworld Noir

C'è del marcio nel Mondo Disco! L'agenzia investigativa ONG (OjO & Gwenelan) ha da poco aperto i battenti ad Ankh-Morpork e subito si presenta un caso importante: scoprire che fine ha fatto Mundy, l'amico speciale della femme fatale Carlotta. Riusciranno i nostri eroi ecc. ecc.?

Vi riproponiamo il longplay di questa avventura grafica che i nostri hanno riscoperto insieme!

Giochiamo insieme a Anomaly Hunter

Una serie di anomalie sta mettendo a repentaglio il presente e il futuro dell'umanità. Uno strano duo di detective temporali ha l'incarico di rimettere le cose a posto. Anomaly Hunter è un gioco che sembra la trasposizione videoludica del Corvo Parlante (e in effetti un corvo c'è!)

Giochiamo insieme a Monkey Island 2

OjO e Gwenelan continuano a seguire Guybrush Threepwood nelle sue avventure a caccia di fama e fortuna.

In Monkey Island 2 andranno alla caccia del mitico tesoro di Big Whoop!

Giochiamo insieme a Monkey Island - Speciale 30° Anniversario

Per celebrare degnamente i 30 anni della saga di Monkey Island, Gwenelan e il signor OjO hanno deciso di giocare in diretta al primo capitolo della serie, non perdendo l'occasione per lasciarsi andare a lunghe chiacchierate e scambi di opinioni.

I CINIC Games sono al lavoro su una nuova avventura!

Dopo The Wardrobe, i CINIC Games si sono messi al lavoro su una nuova avventura, che dovrebbe vedere la luce l'anno prossimo.

Si chiama Extra Coin e ci mette nei panni di Mika Wattson, una ragazza rimasta sola al mondo dopo la morte del nonno, poiché i genitori hanno da tempo abbandonato la vita terrena per restare permanentemente connessi al social The Arcade. Grazie al medaglione che le ha regalato il nonno, però, Mika riesce a rivelare l'identità degli utenti di Extra Coin, violando una delle regole del social.

Extra Coin sarà un'avventura particolare, in cui potremo creare e personalizzare il nostro avatar in The Arcade e avere i nostri follower, che fungeranno da valuta spendibile in game.

Potete seguire le notizie sul gioco sulla pagina Steam o sul canale Discord dedicato. L'avventura sarà disponibile su PC e console.

Pagina Steam
Canale Discord
Sito Ufficiale

Chronicle of Innsmouth: Mountains of Madness ha ben due date di rilascio!

Ebbene sì, è stata annunciata la data di uscita dell'italiano Chronicle of Innsmouth: Mountains of Madness! Per la precisione, le date sono due: la prima, dedicata ai backers, è fissata per l'11 Dicembre di quest'anno.

Ma, per evitare di uscire in concomitanza con i Tripla A di Natale, è prevista una seconda data per il pubblico generale: nel Gennaio 2021.

Se volevate essere fra i bakcers del progetto ma non avete avuto occasione di finanziarlo, sappiate che siete ancora in tempo: a questo link potete ancora partecipare alla campagna!

Auguriamo in bocca al lupo agli sviluppatori e non vediamo l'ora di provare il loro titolo!